Slow cooker più versatili: migliori prodotti di Giugno 2021, prezzi, recensioni

Cucinare, si sa, è un arte, è come tale ha bisogno di tempo, dedizione e passione. Spesso purtroppo, ci si ritrova a dover fare tutto di fretta, perché i tempi di oggi sono veramente frenetici e gli impegni richiedono spesso la nostra presenza. Come possiamo fare allora? La cosa più difficile è sicuramente rinunciare ad un buon pasto, sano e genuino, che per mancanza di tempo non sempre ce lo si può permettere. Per fortuna, un’invenzione degli anni ’70, molto diffusa in America, può venirci incontro, risolvendo alcuni di questi problemi. Una speciale pentola elettrica, chiamata Slow Cooker, è l’invenzione geniale che spopola già da tempo in America, e che qui in Italia si sta facendo conoscere molto lentamente.

Questa speciale pentola, può cuocere i cibi a basse temperature, tirando fuori da essi solo il meglio: più sapore, più morbidezza e mantiene inalterate le sostanze nutritive degli alimenti. Permette soprattutto di risparmiare tempo, in quanto per cucinare, utilizzerete solo un singolo tegame, così da non ritrovarvi con il lavandino pieno dopo. Inoltre, non dovrete star dietro alla cottura, perché farà tutto in autonomia, per molte ore, che possono essere sfruttare per fare altro, trovando poi al ritorno il pasto bello e pronto.

Com’è fatta una Slow Cooker

La Slow Cooker ha una struttura non complessa, ed è formata da tre elementi: una pentola esterna, solitamente in acciaio inox, che contiene delle serpentine elettriche, che permettono di riscaldare la pentola a tutti i lati, in modo costante. Poi troviamo il recipiente interno, realizzato o in ceramica o metallo; qui avviene la cottura vera e propria degli alimenti. Infine troviamo un coperchio, realizzato spesso in vetro, così da poter controllare la cottura dei cibi anche dall’esterno, senza sollevarlo. Il coperchio ha anche una funzione isolante, per evitare dispersione di calore, mantenendo la temperatura costante.

Come si usa

Questa pentola elettrica, funziona tramite regolazione della temperatura; una manopola permette di poter selezionare delle modalità di cottura preimpostate, “Low” (basso) o “High” (alto), in alcuni casi anche temperature intermedie. La differenza sta che se imposterete una temperatura bassa, la base riscaldante emetterà meno calore per un tempo maggiore, con la modalità alta invece, emetterà più calore in minor tempo. Infatti la Slow Cooker cucinerà in totale autonomia. basterà solo preparare gli ingredienti, inserirli all’interno della pentola e impostare il tempo di cottura, che può arrivare anche a 10 ore; nel frattempo potrai fare altro, come andare a lavoro o uscire. Oltre queste funzioni di cottura, è possibile selezionare una modalità di mantenimento in caldo “Warm” o “Buffet” che ti permetterà di trovare il pasto bello al caldo sino al tuo rientro. Si dimostra quindi molto facile da usare, anche per chi non è molto ferrato in cucina.

Cosa cucinare?

La Slow Cooker è un apparecchio molto versatile, e ti permetterà davvero di poter cucinare tantissime ricette, anche le tue preferite, rendendole ancora più gustose e morbide! La carne è uno degli alimenti più utilizzati con questo tipo di cottura, perché la rende molto tenera, e potrai risparmiare acquistando pure i tagli di carne meno nobili, perché questa pentola ne esalterà sapore e consistenza. Potrai quindi preparare uno spezzatino o uno stufato coi fiocchi, gustoso come non ne hai mai mangiati. Anche altri tipi di carne, come pollame e pesce si prestano perfettamente a questa cottura, o verdure e ortaggi, facendo attenzione a mais, zucchine e piselli per esempio, perché già teneri ed è quindi consigliabile aggiungerli almeno mezz’ora prima della fine della cottura. Potrai utilizzarla per preparare anche alcuni dolci, come ad esempio il budino. 

Temperature

Una Slow Cooker non raggiungerà mai i 100°C, quindi l’ebollizione, mantenendosi sempre tra i 60°C e i 90°C. Questo permette di mantenere le proprietà nutritive degli alimenti intatte, come vitamine e minerali, esalta i sapori e permette di utilizzare anche poco burro e olio. I cibi cotti a basse temperature rimangono infatti teneri e idratati. Le Slow Cooker quindi cucinano in linea massima a queste temperature:

  • Low:  bassa temperatura e tempi molto lunghi : 78°C
  • High: media temperatura con tempi più brevi: 84°C
  • Dolci: temperatura per cottura dolci: 96°C

Capacità Slow Cooker

La capacità (espressa in litri) di una Slow Cooker ti permette di poter cucinare per un certo numero di persone, e ne influenza sia le dimensioni che il peso. Sei single o vivi in coppia? Allora una Slow Cooker piccola, da 2,5 litri è perfetta per te. Piccola e facile da posizionare in cucina, pesa solo 3 kg. Per una famiglia di almeno quattro membri, sarebbe utile acquistare una Slow Cooker da 3,5 litri, quindi di media grandezza, e peserà 4 kg. Infine, per una famiglia molto numerosa, da almeno otto persone, è consigliabile una capacità di 7 litri, e peserà almeno 6 kg. È importante valutare anche lo spazio che si ha a disposizione in cucina, per non creare ingombro.

Consumi

La Slow Cooker fa risparmiare anche nei consumi! Perché essendo una pentola che cucina a basse temperature per lungo tempo, non ha bisogno di Watt alti, di conseguenza consumerà molto poco, all’incirca quanto una lampadina. Potrete quindi tenerla accesa per ore, senza preoccuparvi della bolletta.

Come pulire una Slow Cooker

Per pulire una Slow Cooker basta estrarre la pentola interna e il coperchio, lavandoli in lavastoviglie o a mano. Prima di sciacquare la pentola interna, se in ceramica, farla raffreddare; lo sbalzo di  temperatura potrebbe danneggiarla. Riguardo alla pentola esterna, che contiene la resistenza elettrica, basta solo un panno umido per pulirla, mai lavarla in lavastoviglie!

Scegliere la miglior Slow Cooker Versatile

La versatilità di una Slow Cooker, dipende dalla quantità dei programmi di cottura preimpostati e dalla possibilità di poter scegliere in autonomia tempi e temperatura di cottura. Come saprete  già, i modelli più semplici ne possiedono due, i classici Low e High, mentre nei modelli avanzati, potrete trovare più modalità, tra cui la cottura a fuoco vivo (per dorare gli alimenti prima della cottura lenta) e la cottura al vapore, per riso e verdure. I migliori prodotti in quanto versatilità, si vanno a posizionare quindi, su una fascia di prezzo medio/alta, quindi da 70 euro a 100 euro o poco più. Le migliori marche cui rivolgersi sono: Russel Hobs, Crock Pot, Electrolux, Ninja Foodie, Cuisinart, Klarstein, Electrolux.

Laureata all’Accademia Di Belle Arti, mi occupo prevalentemente di fotografia, possedendo solide competenze in diversi ambiti, quali grafica, editing, pubblicità e social media. Appassionata di scrittura da sempre, con un occhio di riguardo per il copywriting e la scrittura persuasiva.

Back to top
menu
sceltaslowcooker.it