Slow cooker grandi o piccole: come scegliere la più adatta? Consigli e cosa valutare. Caratteristiche prodotti

In quante si sentono schiave in cucina, senza mai un attimo di respiro, con il lavandino strapieno di piatti e pentole da lavare dopo aver cucinato? Purtroppo capita, e non sempre c’è una soluzione. Non è questo il caso, perché per fortuna esistono elettrodomestici in grado di facilitarci un pò la vita: stiamo parlando della Slow Cooker! Una speciale pentola elettrica, che  cuoce i cibi a bassa temperatura e che ci permette di non usare altre pentole o accessori in cucina. Ne esistono tanti di modelli, sia grandi che piccole, e in questa guida scopriremo quale si adatterà di più alle nostre esigenze.

Che cos’è una Slow Cooker?

Da come si evince nel post sopra, la Slow Cooker è quindi una speciale pentola elettrica, adatta alle cotture a bassa temperatura. Infatti cucinando con questa pentola, le temperatura non arriveranno mai a 100°C, quindi all’ebollizione, ma si manterrà sempre bassa (78/96°C). La temperatura potrà essere regolata semplicemente tramite dei tasti, dove potrete impostare una temperatura bassa (Low) oppure alta (High)  o in alcuni casi, anche una temperatura intermedia (medium). I tempi di cottura di una Slow Cooker possono toccare 8 o più ore; in questo lasso di tempo, potrete uscire, andare a lavoro etc. Al ritorno starete sicure di trovare il vostro pasto bello e pronto, ma soprattutto tenuto al caldo, grazie all’apposita funzione.

Quali vantaggi ha la cottura a bassa temperatura

Sono molteplici i vantaggi dati da questa cottura: primo fra tutti, sicuramente il fatto di poter lasciare la pentola incustodita, e senza star li ad osservare l’andamento della cottura, così potrete sfruttare quel tempo per fare qualcos’altro. Inoltre la cottura lenta permette di mantenere intatte le proprietà nutritive degli alimenti, come vitamine e minerali. Potrete evitare di aggiungere altri grassi, come olio e burro, perché le pietanze risulteranno comunque morbide, gustose e ben idratate, così da mantenere un regime di alimentazione dietetico. Non è proprio adatta a chi vuole improvvisare dei pasti serali, ma è perfetta per chi non ha tempo di cucinare, per via del lavoro o altro, ma non vuole rinunciare ai piaceri di un buon pasto fatto in casa. La Slow Cooker ti permette quindi di programmare il tuo pasto caldo, in modo da trovarlo bello e pronto appena ritornerai a casa. Dovrai solo preoccuparti di preparare gli ingredienti e impostare la cottura ideale.

Tempi di cottura e temperature

Un’ottima Slow Cooker deve essere capace di eseguire diverse preparazioni, e quindi offrire più modalità diverse di cottura. La principale è appunto la cottura lenta, che può differire in base ai tempi e alla temperatura. Questi fattori poi, possono cambiare in base al modello, ma in generale si può affermare la seguente:

  • 78 °C: cottura molto lenta fuoco basso
  • 84 °C: cottura medio-bassa temperatura
  • 96 °C: cottura perfetta per i dolci

Quindi i tempi di cottura variano in base alla quantità di cibo contenuto nella pentola, ai diversi alimenti da cucinare e alla temperatura ambiente. Leggere le istruzioni del prodotto torna particolarmente utile per potersi destreggiare al meglio e impostare nel modo migliore la pentola.

Altri tipi di cottura

In altri modelli ancora, possiamo trovare anche altri tipi di cotture ancora, oltre che poter avere la capacità di regolare le impostazioni in autonomia. Le altre cotture possibili sono:

  • Modalità cottura a fuoco vivo : potrai scottare i tuoi ingredienti, conferendogli una leggera doratura, prima di passare alla cottura lenta.
  • Modalità cottura al vapore: per il proprio risotto, ma anche verdure. Se si vuole avere un’alimentazione dietetica e sana, mantenendo intatte le sostanze nutritive come minerali e vitamine, questa cottura è l’ideale.

Anche pasta e risotti possono essere preparati da alcuni modelli di Slow Cooker, oltre che preparare alimenti in vasetti sottovuoto. Queste pentole infatti riescono a raggiungere temperature d’acqua superiori alle altre.

Quali funzioni possiede una Slow Cooker

Come avrete visto, queste speciali pentole elettriche, permettono di regolare la tipologia di cottura; si potrà regolare il tutto tramite dei semplici tasti presenti sulla base della pentola; in alcuni casi è possibile usufruire anche di un comodo display o di un sistema iconico di pulsanti. Le principali funzioni che possiamo trovare sono:

  • Tasti ON/OFF: permettono di regolare l’accensione/spegnimento del dispositivo
  • Regolazione cottura lenta: i modelli di Slow cooker sono tanti, e diversi fra loro; alcuni hanno da due a quattro modalità, a volte anche di più. In quelli più avanzati è possibile anche regolare la temperatura in modo preciso e autonomo, con l’aiuto di alcuni ricettari.
  • Timer: grazie all’aiuto del timer, potrete gestire meglio la tempistica di preparazione dei cibi. Alcuni timer possono essere impostati per 24 ore.
  • Mantenimento in caldo: una funzione utilissima che ti permetterà di tenere in caldo il pasto anche dopo la cottura. Il tempo di mantenimento può variare da modello a modello; ovviamente è consigliabile acquistare un modello che permetta la durata di questa funzione per molto più tempo.
  •  Buffet: questa funzione garantisce una temperatura più alta di quella del mantenimento in caldo. È possibile trovarla in apparecchi di fascia più alta.

Capacità e peso

Sono diversi i modelli di Slow Cooker sul mercato, è possibile infatti scegliere tra modelli piccoli, medi o grandi. Prima di prendere una decisione, bisogna capire se vivete da soli, in coppia, in famiglia o in un nuclei familiare molto ampio, o semplicemente amate cucinare per tante persone; grazie a ciò, sarete in grado di scegliere la vostra pentola elettrica ideale. La capacità di una Slow Cooker è espressa in litri, e più capacità possiede, più sarà grande la pentola. Di seguito una tabella che spiega al meglio capacità, dimensioni e peso di una Slow Cooker:

QUANTE PERSONE DIMENSIONI CAPACITÀ PESO
Hai bisogno di cucinare solo per te oppure vivi in coppia. Hai bisogno di una Slow Cooker piccola La capacità di una Slow Cooker piccola è di 2,5 litri. 3 kg
Hai una famiglia, composta di un massimo di quattro persone. Hai bisogno di una Slow Cooker di medie dimensioni Una Slow- Cooker di medie dimensioni ha una capacità di 3,5 litri. 4 kg
Stai in una famiglia numerosa, o cucini spesso per amici e parenti, arrivate ad un massimo di otto persone. Ti servirà sicuramente una Slow Cooker di grandi dimensioni. Una Slow Cooker grande ha una capacità di 7 litri 6 kg

Pulizia

Grazie a questa pentola, potrete utilizzare solo un tegame dove cucinare, quindi evitando accessori e pentole varie, che si accumulerebbero nel lavandino. Questo ti farà risparmiare tempo e fatica, ed inoltre lavarla è semplicissimo: coperchio e pentola interna possono essere lavate in lavastoviglie o a mano, mentre per la parte esterna (che contiene le serpentine elettriche) basterà un panno umido. Basta solo fare attenzione al fare raffreddare prima la pentola di ceramica, e lavarla dopo, evitando così di rovinarla con lo sbalzo di temperatura.

Conclusioni

Per finire, come avrete notato, la prima cosa da valutare per una Slow Cooker, è conoscere per quante persone cucinare. Esistono diversi modelli, con capacità diverse: Slow Cooker che ti permettono di cucinare per una o due persone, per quattro o addirittura per otto! La scelta a disposizione è veramente ampia. Inoltre, in base alla capacità variano anche peso e dimensioni, quindi accertatevi di possedere abbastanza spazio in cucina se vi state accingendo ad acquistare una Slow Cooker grande.

Laureata all’Accademia Di Belle Arti, mi occupo prevalentemente di fotografia, possedendo solide competenze in diversi ambiti, quali grafica, editing, pubblicità e social media. Appassionata di scrittura da sempre, con un occhio di riguardo per il copywriting e la scrittura persuasiva.

Back to top
menu
sceltaslowcooker.it