Slow cooker da forno: migliori prodotti di Giugno 2021, prezzi, recensioni

In questa guida si parlerà di una particolare pentola elettrica che fa risparmiare tempo: si, esiste davvero ed è conosciuta con il nome di Slow Cooker! Strano che una pentola che ha nel nome la parola “Slow” (lento) possa far risparmiare tempo, eppure lo fa, e anche bene, proprio grazie a questa particolarità. Il suo punto di forza consiste nella cottura a basse temperature, utilizzata soprattutto nel passato -dalle nostre nonne- ma che poi con il tempo si è andata perdendo; questo finché la Slow Cooker, l’ha riproposta in modo innovativo, adattandola alle esigenze moderne, sempre più frenetiche.

Che tu sia single, sposato, o con una famiglia numerosa, con la Slow Cooker potrai gestire il tuo tempo in maniera ottimale, evitando di rimanere incollato ai fornelli o sul lavandino per lavare tutte le pentole accumulate. La Slow Cooker cucina in totale autonomia e non brucerà il tuo pasto! Un’altra cosa fondamentale, è la possibilità di poter usare la Slow Cooker anche in forno, se necessario; chiaramente non tutte le Slow Cooker possono permettere questo, infatti di seguito scopriremo questi determinati modelli.

Slow Cooker: scopriamo com’è fatta

La Slow Cooker è quindi una pentola elettrica che cuoce i cibi a basse temperature e per tempi lunghi. Si suddivide in tre elementi principali:

  • Base: funge da corpo esterno, realizzato solitamente in acciaio inox, contenente al suo interno le resistenze elettriche, che producono il calore necessario a scaldare il cibo all’interno. Questo calore viene distribuito lungo tutti i lati della pentola, permettendo una cottura uniforme e costante nel tempo.
  • Recipiente interno: qui è dove avviene la cottura vera e propria. La pentola interna può essere realizzata in ceramica o in alluminio, in base al modello.
  • Coperchio: costruito spesso in vetro temperato, così da permettere una facile osservazione del processo di cottura, anche dall’esterno. Le speciali guarnizioni di cui è costituito, evitano la dispersione di calore, mantenendo la temperatura impostata inizialmente, oltre i sapori e gli aromi.

Durante la cottura, la pentola tenderà molto a scaldarsi, assicuratevi quindi di acquistarne una con manici termoisolanti e piedini anti-scivolo per mantenerla stabile sul piano di lavoro ed evitare incidenti.

Come funziona la Slow Cooker

Questa pentola elettrica, funziona di base, tramite una manopola che può regolare diverse funzioni. Le principali sono: On/Off, per regolare accensione/spegnimento del dispositivo, modalità Low e High, per regolare la cottura a bassa temperatura e quella ad alta temperatura. Infine, troverete il mantenimento in caldo, conosciuto come “Warm”. Il funzionamento quindi è semplice: basterà preparare gli ingredienti, versare il tutto in pentola, programmare la cottura tramite manopola e poi andare a fare altro, come lavorare o uscire.

La pentola cuocerà il tutto in autonomia per ore ed ore (possono variare causa diversi fattori, come quantità di alimenti, temperatura impostata etc.) Se imposterete una temperatura Low, la cottura si protrarrà per un massimo di 8/10 ore, mentre con High, potrete semplicemente dimezzare il tempo di cottura a disposizione. Il mantenimento in caldo si attiverà automaticamente dopo la cottura, tenendo al caldo il pasto per un massimo di ore, che varia in base al modello. Al ritorno sarà soddisfacente trovare il proprio pasto pronto e tenuto in caldo, risparmiandosi anche di lavare accessori e pentole varie, dato che avrete utilizzato solo una pentola per far tutto.

Tipo di cotture e temperature

Una Slow Cooker si manterrà sempre su temperature che oscillano tra i 60°C e 90°C, non arriverà mai ai 100°C, ovvero all‘ebollizione. Se un modello base può regolare solo poche funzioni tramite una manopola, i modelli più professionali, permettono più libertà, in quanto potrai regolare la temperatura anche manualmente, scegliere tra più cotture preimpostate e poter mantenere in caldo i tuoi pasti più a lungo. Il tutto viene regolato tramite tasti o display touch, a differenza della solita manopola. Le altre modalità di cottura possibili da trovare sono:

  • Modalità Simmer: offre la possibilità di poter amalgamare i sapori. Come temperature, è una via di mezzo tra la cottura Low ed il mantenimento in caldo. (78°C)
  • Low: classica modalità di cottura lenta, che può protrarsi fino ad 8/10 ore. (84°C)
  • High: leggermente più alta della Low, permette di dimezzarne i tempi (in questo caso 4/5 ore). (96°C)
  • Modalità Warm e Buffet: entrambe tengono in caldo i cibi, solo che la modalità Buffet lo fa a temperature più alte. (60°C o più)
  • Cottura Sauter: ottima per rosolare il cibo e conferirgli una leggera doratura prima di cuocerlo a basse temperature. È possibile regolarne la temperatura.
  • Cottura a vapore: circa 100 gradi e si cucina con l’apposita griglia. Cottura perfetta che permette di preservare le sostanze organolettiche degli alimenti.

Quali ricette può realizzare?

La Slow Cooker è molto versatile, è permette di realizzare tantissime ricette; potrai provare anche le tue preferite, che grazie alla cottura lenta, beneficeranno in consistenza e sapore. Vedremo che quindi questa pentola elettrica si presta molto per la preparazione di: stufati, brasati, zuppe, sughi, spezzatini, verdure al vapore, risotti e anche qualche dolce, come il budino.  La carne è l’ingrediente più utilizzato per la cottura a basse temperature, perché è possibile cuocere ogni tipo di taglio, anche meno nobile, esaltandone morbidezza e gusto; inoltre la Slow Cooker non secca i cibi ma li mantiene idratati. Pollame e pesce si prestano perfettamente per alcune ricette, basta avere l’accortezza di togliere la pelle del pollo prima di cuocerla e riguardo al pesce, di ungere la padella con un pò di grasso e non farlo cuocere più di due ore a basse temperature. Verdure, ortaggi, cereali e legumi possono essere cucinati quasi tutti dalla Slow Cooker.

Capacità Slow Cooker

La Slow Cooker possiede differenti capacità (espresse in litri) che permettono di cucinare per un determinato numero di persone. Bisogna prestare però attenzione soprattutto allo spazio disponibile nella propria cucina, perché la capacità della Slow Cooker va ad influenzare direttamente le dimensioni e il peso della stessa. Andiamo a vedere meglio di cosa stiamo parlando:

  • 2,5 litri di capacità: piccola Slow Cooker che ti permetterà di cucinare per un massimo di 2 persone. Non crea ingombro e pesa circa 3 kg.
  • 3,5 litri di capacità: Slow Cooker media, ottima per una famiglia composta da almeno 4/5 membri. Pesa circa 4 kg.
  • 7,5 litri di capacità: modello di Slow Cooker molto grande, che consente di cucinare per circa 8 persone. Il suo peso può arrivare anche a 6 kg.

L’importanza dei materiali

I materiali di costruzione di una Slow Cooker sono molto importanti.  La pentola esterna è quasi sempre in acciaio inossidabile, materiale molto resistente e facile da pulire. Per quanto riguarda il materiale di costruzione del recipiente interno, il migliore in assoluto è proprio quello in ceramica! La ceramica è molto resistente alle alte temperature, per cui è perfetto per essere utilizzato anche in forno, permettendo di usare solo un recipiente per le diverse preparazioni, senza sporcare pentole esterne. La ceramica è inoltre facile da lavare in lavastoviglie, così da non perder tempo a lavare il recipiente a mano. Il coperchio è quasi sempre in vetro temperato, materiale resistente e ottimo per osservare ciò che avviene all’interno della pentola.

Come scegliere la migliore Slow Cooker da forno

Abbiamo visto quindi l’importanza dei materiali di una Slow Cooker, che permettono di poter agevolare alcune procedure, come la pulizia e la cottura. Il recipiente interno in ceramica è quello più adatto se si intende utilizzare il recipiente della Slow Cooker anche in forno, prima di passare alla cottura lenta. Questi modelli con pentola in ceramica sono molti in effetti, permettendo quindi di poter scegliere prodotti più economici, spendendo sui 40/70 euro, oppure volendo aggiungere anche funzioni in più, puntare alla fascia alta di 100/200 euro circa. Le marche del settore consigliate sono: Crock Pot, Klarstein, Electrolux, Beper, Russel Hobbs.

Laureata all’Accademia Di Belle Arti, mi occupo prevalentemente di fotografia, possedendo solide competenze in diversi ambiti, quali grafica, editing, pubblicità e social media. Appassionata di scrittura da sempre, con un occhio di riguardo per il copywriting e la scrittura persuasiva.

Back to top
menu
sceltaslowcooker.it