Slow cooker da 100 euro: migliori prodotti di Giugno 2021, prezzi, recensioni

Una delle tecniche di cottura più antiche al mondo è proprio quella della “cottura lenta”, che probabilmente si fa risalire ai tempi della scoperta del fuoco. Questa tecnica di cottura ha accompagnato l’uomo per millenni, quando ancora fast food e piastre a induzione non esistevano; ma poi la vita è diventata frenetica e ci siamo dimenticati della sua esistenza. Oggi, per fortuna, è possibile riscoprire i piaceri della cottura lenta, messa a disposizione di tutti grazie a un apparecchio che prende il nome di “Slow Cooker”, una speciale pentola elettrica. Grazie a questa guida, scoprirete di più su questo fantastico dispositivo a cottura lenta.

Cos’è una Slow Cooker?

Ma allora che cosa è esattamente una Slow Cooker? : la Slow Cooker è una pentola elettrica, che cucina lentamente e a bassa temperatura. La cottura di una pentola Slow Cooker può durare anche 8 ore. In questo lasso di tempo, potrete dunque fare altro; uscire, lavorare etc. e quando tornerete, troverete pronto e tenuto al caldo il vostro pranzo o la vostra cena. Questo si rivela fondamentale in molte occasioni, permettendovi addirittura di “risparmiare” tempo.

Come funziona la “cottura lenta”

La cottura lenta, come dice il nome stesso, è un tipo di cottura che si svolge  in tempi molto lunghi, anche diverse ore. Ovviamente la temperatura dei cibi deve essere ottimizzata alla temperatura alla quale questi vengono cotti: se provassimo, per esempio, a cuocere con questa tecnica un pollo a 200 gradi, lo brucerete sicuramente. La temperatura deve necessariamente essere sufficientemente bassa da poter cuocere a lungo senza il rischio di poter bruciare  gli ingredienti. Cuocere a lungo vuol dire anche intensificare i sapori; questo perché le cellule animali e vegetali che andrete a cuocere, che contengono appunto sostanze nutritive che danno sapore, vengono rotte pian piano. In questo modo, la qualità ed il gusto del cibo, risulteranno nettamente superiori a quelli cucinati con tecniche tradizionali.

Vantaggi della cottura lenta

La cottura lenta è una vera e propria arte, un mix di sapori e gusti del passato, scopriamone tutti i vantaggi:

  • Principi nutritivi: la Slow Cooker non raggiunge alte temperature, quindi manterrà intatti i principi nutritivi, mantenendo odori e sapori, dando alla fine un risultato migliore.
  • Zuppe: cuocendo per molte ore, hanno tutto il tempo di insaporirsi, conferendo un gusto unico, mai provato prima.
  • Carne: anche con i tagli meno nobili della carne, si possono ottenere ottimi risultati. La cottura lenta rompe i tessuti connettivi  (che la rendono dura) rendendola tenerissima da sciogliersi in bocca.
  • Cottura uniforme: la cottura cuoce gli alimenti da ogni lato, costantemente e in modo uniforme, impedendo che si bruci da un lato e rimanga crudo all’interno.

Tempi di cottura di una pentola Slow Cooker

Per cucina con la Slow Cooker, specialmente alle prime armi, la cosa migliore è affidarsi a ricette già sperimentate con questo metodo di cottura e seguire tempi e modalità indicate. I tempi di una Slow Cooker sono indicativi, all’inizio è meglio controllare la cottura per farsi un’idea , soprattutto nelle fasi finali, per evitare di stracuocerla o lasciarla cruda. Rispetto ad una ricetta tradizionale, i liquidi vanno ridotti di circa un terzo. La cottura in modalità High non è proprio una cottura alta, ma si rivela utile quando si è di fretta. Di seguito una tabella esplicativa sui tempi di cottura:

COTTURA
TRADIZIONALE
(forno e fornelli)
SLOW COOKER
-SLOW-
(lenta)
SLOW COOKER
– HIGH-
(alta)
30 minuti 3 ore e 30 minuti 1 ora e 30 minuti
1 ora 6 ore 2 ore e 30 minuti
1 ora e 30 9 ore 3 ore
2 ore 10 ore 4 ore
2 ore e 30 11 ore 4 ore e 30
3 ore 12 ore 5 ore

Tipi di cottura

Le Slow Cooker, di base, possiedono poche funzioni, quali la possibilità di scegliere la modalità di cottura “low” oppure “high” per decidere basse o alte temperature. Questa pentola non  toccherà mai i 100° C, ma si manterrà tra i 78°C e i 96°C. I modelli più professionali, possono contenere molte altre modalità preimpostate, di seguito andremo a vederle tutte:

  • Modalità Simmer: questa modalità è molto utile per far amalgamare i sapori; stiamo quindi parlando di una modalità che sta tra “low” e “mantenimento a caldo” (78 gradi)
  • Modalità Low: la classica cottura lenta, per tempi lunghi (84 gradi)
  • Modalità High: cottura alta, ma non molto, dimezza i tempi di quella “low”(96 gradi)
  • Modalità Warm: praticamente il mantenimento a caldo, per trovare i propri pasti sempre caldi (60 gradi)
  • Modalità Sauter: per far rosolare il cibo e dargli una leggera doratura
  • Cottura a vapore: circa 100 gradi

Cosa può cucinare esattamente una Slow Cooker?

Essendo un elettrodomestico molto versatile, si presta a diverse preparazioni; quindi sarà possibile cucinare : stufati, brasati, verdure al vapore, risotti, zuppe, sughi, ma anche dolci vari, come il budino. Se non si è molto pratici è sempre meglio consultare i ricettari. Questa cottura risulta molto salutare perché mantiene inalterate le sostanze nutritive degli alimenti, rendendo il tutto più gustoso.

Potenza e consumi

La potenza viene misurata in Watt, ma questo apparecchio, grazie alle sue caratteristiche, non ha bisogno di un’eccessiva potenza. Questo perché la cottura avviene lentamente e in tempi brevi, quindi non è necessario possedere alti Watt, e si potrà risparmiare in consumi. Potrete quindi tenere accesa per ore e ore la vostra pentola, e alla fine consumerete quanto una lampadina! Per cui non preoccuparti della bolletta e cucina in tutta tranquillità i tuoi gustosi pasti.

Come pulire una Slow Cooker

La pulizia di questo prodotto è molto facile, basta fare attenzione nel pulire il corpo esterno, dove risiedono le serpentine elettriche. Per questo motivo è consigliabile pulirlo semplicemente con un panno umido, o a mano con pochissimo sapone, ma mai in lavastoviglie. La pentola interna ed il coperchio, invece, si possono comodamente lavare sia a mano che in lavastoviglie. L’unica accortezza è quella di lasciar prima raffreddare la pentola in ceramica, e poi lavarla in acqua fredda dopo. Questo eviterà che lo sbalzo di temperatura la danneggi.

Le migliori Slow Cooker da 100 euro

Una Slow Cooker possiede diverse fasce di prezzo, che variano soprattutto in base alle opzioni di cottura, alla grandezza, quindi la capacità, visto che si può cucinare per un minimo di 2 persone, fino a 8. I modelli sulla fascia di prezzi di 100 euro, probabilmente saranno in grado di offrire molta più versatilità e possibilità di personalizzare la cottura, potendo contare sulla presenza di un timer e un display per monitorare la preparazione. Le marche migliori per trovare ottimi prodotti a questo prezzo sono: Crock Pot, Electrolux, Russel Hobbs, H. Koenig, Klarstein, Cuisinart per citarne qualcuna.

Laureata all’Accademia Di Belle Arti, mi occupo prevalentemente di fotografia, possedendo solide competenze in diversi ambiti, quali grafica, editing, pubblicità e social media. Appassionata di scrittura da sempre, con un occhio di riguardo per il copywriting e la scrittura persuasiva.

Back to top
menu
sceltaslowcooker.it